Overblog Segui questo blog
Edit page Administration Create my blog
/ / /


storico dell'arte - Milano 2000

[…] Nella sua rincorsa verso il mito (mito mediterraneo, ritrovato per nascita in quel mare che bagna due sponde idealmente greche), Paolo Sciancalepore non si sofferma sull’evento come accadimento, ma ritrova il sogno. E si direbbe che lo sforzo dell’artista sia tutto rivolto a custodire, in una realtà trasportabile, i contenuti del suo mondo, ritrovati nella quotidianità della storia e nella citazione colta della pittura.

Sciancalepore colloca i suoi oggetti mitici in una cassetta aperta, a metà strada tra una tela di pittura che si apre verso una profondità inesplorata, e un parallelepipedo teatrale, che si apre verso il lettore e penetra nello  sfondo verso insondabili orizzonti: la pittura raccoglie un mondo contenuto, costruito con le onde del mare, di qualche roccia […] sulla cui sommità crescono boschetti da cui è facile aspettarsi o vedere uscire, nelle ore più calde del meriggio, una divinità terrestre. Nel suo rapporto mimetico con la realtà, il pittore inventa un teatro in cui recitano non figure e personaggi, ma gli oggetti di una mitologia, recuperata attraverso il filtro della storia e l’affetto esibito per una terra immortale.

Condividi pagina

Repost 0
Published by